project

Fondata nel 2011 da Gianni Barone, la NAU è un progetto integrato (records, management, pictures, events) dedicato alla musica e alla cultura contemporanea.
La NAU nelle intenzioni del suo fondatore è libera da definizioni e non si colloca all'interno di nessun genere musicale anche se predilige la musica improvvisata e i progetti pluridisciplinari e multiculturali.
L'intenzione è quella di dare un "diverso" punto di vista della cultura musicale e del suo fare quotidiano.

release




FILIPPO COSENTINO ::: ANDROMEDA
Filippo Cosentino chitarra classica, acustica baritona, chitarra jazz
Ekkehard Wölk pianoforte
Johannes Fink contrabbasso
Andrea Marcelli batteria
[Release Giugno 2018]




ROSALIA DE SOUZA ::: TEMPO
Rosalia de Souza voce
Umberto Petrin piano
Antonio de Luise piano
Sandro Deidda flauto, sax tenore, ottavino
Aldo Vigorito contrabbasso
Dario Congedo batteria
[Release Giugno 2018]




ATTILIO PISARRI ::: ELEKTROSHOT
Attilio Pisarri chitarra el., elettronica
Andrea Lombardini basso elettrico, effetti
Michele Polga sax
Phil Mer batteria
[Release Settembre 2017]




RAW FRAME ::: SIDE SIGHT
Andrea Bolzoni chitarra elettrica
Salvatore Satta basso elettrico
Daniele Frati batteria
[Release Giugno 2017]




CARMELO COGLITORE ::: ISTANTE GROOVE
Carmelo Coglitore clarinetto basso, sassofoni
Giacomo Tantillo tromba
Pino Delfino contrabbasso
Francesco Cusa batteria
[Release Maggio 2017]




GENNAI + COSENTINO ::: COME HELL OR HIGH WATER
Federica Gennai voce, kalimba
Filippo Cosentino chitarre, elettronica
[Release Aprile 2017]




NICOLA SERGIO ::: CILEA MON AMOUR
Nicola Sergio piano
Michael Rosen sax soprano
Yuriko Kimura flauto
Stéphane Kerecki contrabbasso
Joe Quitzke batteria
[Release Dicembre 2016]




FRANCESCO ORIO TRIO ::: CAUSALITY CHANCE NEED
Francesco Orio piano
Fabio Crespiatico basso elettrico
Davide Bussoleni batteria
Guest: Umberto Petrin voce
[Release Novembre 2016]




ROBERTO CECCHETTO CORE TRIO ::: LIVE AT CAPE TOWN
Roberto Cecchetto chitarra elettrica
Andrea Lombardini basso elettrico
Phil Mer batteria
[Release Ottobre 2015]




ROSARIO DI ROSA TRIO ::: POP CORN REFLECTIONS
Rosario Di Rosa piano
Paolo Dassi contrabbasso, elettronica
Riccardo Tosi batteria
[Release Marzo 2015]




LUCA PIETROPAOLI ::: OUTSIDE THE CAVE
Luca Pietropaoli tromba, piano, contrabbasso,
basso, elettronica, voce

[Release Febbraio 2014]




SLANTING DOTS ::: UNFOLD
Luca Perciballi chitarra e live electronics
Alessio Bruno contrabbasso
Gregorio Ferrarese batteria
[Release Novembre 2013]

nau player






















contacts

ABOUT
For any info please contact
nau[at]naurecords.com

PRESS
For all press-related inquiries, please contact
press[at]naurecords.com


Naked Tapes is a division of NAU MUSIC COMPANY


© Nau Records is a registered trademark of
NAU MUSIC COMPANY p.iva 07538250965 Milano


Rosàlia De Souza in concerto il 1 luglio a Polignano per BARI IN JAZZ
Rosàlia De Souza in concerto il 28 giugno per il CASERTA JAZZ FESTIVAL
Filippo Cosentino in concerto il 29 giugno per il ROERO MUSIC FEST

AVAILABLE NOW

Rosàlia de Souza

ROSALIA DE SOUZA con TEMPO ritorna sulla scena discografica dopo nove anni. In questo lungo periodo Rosàlia ha dedicato il suo tempo, pur proseguendo tra concerti e collaborazioni internazionali, ad una ricerca personale di spiritualità e approfondimento dell'aspetto letterario della sua arte. TEMPO è un ritorno alle origini della bossa nova: un lavoro senza filtri, votato alla purezza del suono e dell'interpretazione, con un tema centrale che lo rende omogeneo e unitario. Per la cantante brasiliana TEMPO rappresenta una rinascita artistica e personale, nella quale la sua vena poetica si concretizza pienamente anche attraverso i testi, di cui è autrice. Tra i compositori coinvolti spicca Roberto Menescal, tra i massimi autori e interpreti della bossa nova. Nata nel 1966 a Rio De Janeiro, Rosàlia De Souza arriva in Italia nel 1988: da allora il rapporto oramai trentennale con il nostro paese si è sviluppato all'insegna di grandi partnership anche all'estero (da Alvaro Dos Santos a Roberto Menescal, da Marcos Valle a Pilots on Dope), concerti in venue prestigiose come il Montreux Jazz Festival, il Blue Note, il Cotton Club Tokyo e il Brazil Festival al Barbican Center di Londra, quattro album apprezzati dalla critica e dal pubblico. A dimostrazione della popolarità di Rosàlia, sempre al centro dell'interesse per la sua visione della musica brasiliana, moderna ma rispettosa della tradizione, nell'ultimo anno i suoi brani sono stati ascoltati sulle piattaforme digitali oltre 1 milione e 300.000 volte.



UPCOMING RELEASES

Electric Posh

Nato nel 2012, il Duo composto da Luca Nostro (chitarra elettrica, electronics & loops) e Luca Pietropaoli (tromba, elettronica), musicisti e compositori raffinati la cui attività artistica è caratterizzata da una costante ricerca musicale tesa alla scoperta di soluzioni formali e stilistiche nuove e al passo coi tempi, si distingue per un suono decisamente tendente al rock ma non per questo privo di rimandi ad un virtuosismo di chiara matrice jazzistica.
Il repertorio di Electric Posh comprende brani originali firmati dal Duo e alcune rivisitazioni di grandi classici che hanno fatto la storia del rock (Pink Floyd e Led Zeppelin).
Luca Nostro, oltre ad avere alle spalle importanti collaborazioni tra Europa e Stati Uniti (New York), attualmente è membro stabile della prestigiosa PMCE (Parco della Musica Contemporanea Ensemble). Luca Pietropaoli, trombettista, bassista e compositore, affronta da anni una ricerca musicale che spazia dal jazz al progressive, alla musica rinascimentale. Attivo in Italia, Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, ha composto colonne sonore e sonorizzazioni di istallazioni di arte contemporanea. Il loro primo album THE BEGINNING sarà rilasciato dalla Naked Tapes a giugno del 2018.



AVAILABLE NOW

Attilio Pisarri

ATTILIO PISARRI laureato in Filosofia e al Conservatorio Statale F. Venezze di Rovigo, è chitarrista, compositore, arrangiatore, didatta e filosofo. In ambito filosofico si occupa di filosofia teoretica, pensiero italiano del '900 e di filosofia della musica. ELEKTROSHOT (Naked Tapes distribuzione Nau Trade) è un progetto nel quale è autore di tutti i brani e degli arrangiamenti, composti secondo un'idea molto precisa: far convivere nella stessa scrittura elementi propri del songwriting più funk e rock (soprattutto mediante l'uso di riffs), poliritmie e modulazioni ritmiche, ampio uso dell'elettronica, armonie talvolta rarefatte e talvolta più "jazzy", melodie incisive ed ascoltabili. Effettistica ed elettronica sono impiegate come elementi portanti dell'arrangiamento, e non come semplici colori. La struttura dei brani è pensata in modo "polifonico", come intreccio e sovrapposizione di quattro linee differenti, a volte convergenti ma a volte pesantemente divergenti e pure in equilibrio tra loro. Per realizzare questo progetto Pisarri si è avvalso della collaborazione di Andrea Bombardini al basso elettrico, Phil Mer alla batteria e Michele Polga al sax.



AVAILABLE NOW

Carmelo Coglitore

CARMELO COGLITORE con ISTANT GROOVE (Naked Tapes distribuzione Nau Records) fonde l'improvvisazione ai tre elementi che fanno parte dell'asse portante della maggior parte della letteratura musicale classica e contemporanea: la composizione, l'arrangiamento e la direzione d'orchestra. Ciò che rende interessante il progetto del sassofonista siciliano è che tutti e tre gli aspetti sono totalmente improvvisati, dando però la sensazione all'ascoltatore che la musica sia scritta, arrangiata e diretta. L'improvvisazione è composizione in tempo reale, e in questo album gli avvenimenti espositivi dell'assolo possono essere assimilabili agli elementi tematici di una composizione. L'arrangiamento e la direzione sono collegate dalla conduction (conduzione improvvisata attraverso un protocollo di segni dati dal conductor), grazie alla quale il viaggio musicale prende strade sempre nuove, dando alla performance una freschezza che genera l'aspetto forse più importante del jazz: la sorpresa. In questo album Coglitore ha deciso di condividere le sue idee musicali con Giacomo Tantillo alla tromba, Pino Delfino al contrabbasso e Francesco Cusa alla batteria.



AVAILABLE NOW

Nicola Sergio

NICOLA SERGIO è laureato in Economia e diplomato in Piano Classico e Jazz. Dal 2008 vive a Parigi dove ha ottenuto il Prix Dem Jazz al CNR. La sua carriera da professionista inizia nel 2010 con l'etichetta discografica olandese CHALLENGE RECORDS INTERNATIONAL, con cui Nicola collabora in esclusiva per la produzione di tre albums che saranno distribuiti in Europa, Stati Uniti, Giappone e Corea.
Con questi tre lavori da leader (2010-2015), il pianista italiano ottiene molti consensi dai più importanti quotidiani francesi (Telerama, Liberation) e dalla critica internazionale (Jazzmag, Jazzmagazine, Jazznews, Piano, Jazzthetic, Ensuitekulturmagazin, Horeindruck, Jazzthing, Netherlans Dagblad, Pianowereld, Jazzit, Musica Jazz, Jazz Convention). Tra i vari riconoscimenti ottenuti: Jazzit Awards 2010 (Italia), Best Piano Trio 2012 (Corea), Must TSF Jazz (Francia) e Best Albums nel 2015 per la rivista Jazzthetik (Germania).
Nel dicembre 2016 la NAU Records rilascia l'album CILEA MON AMOUR registrato nel 2009, rivisitazione in chiave jazz delle principali arie d'opera del compositore italiano Francesco Cilea (1866-1950).
Nicola oggi svolge un'intensa attività concertistica in Francia, Italia, Germania, Belgio, Olanda, Svezia, Spagna e Turchia, collaborando con numerosi musicisti tra cui Stéphane Kercecki, Fabrice Moreau, Joe Quitzke, Jean Charles Richard, Francesco Bearzatti, Javier Girotto, Michel Rosen. Da gennaio 2017 è impegnato a promuovere in Europa il suo quarto album 'Cilea mon amour'.



AVAILABLE NOW

Rosario Di Rosa Trio

Il nuovo progetto in trio di Rosario Di Rosa, dal titolo POP CORN REFLECTIONS, inaugura il nuovo sodalizio in esclusiva con la Nau Records. Con questo nuovo lavoro Di Rosa intraprende una direzione musicale lontana dai paradigmi jazzistici delle precedenti produzioni, a favore di una sintesi di influenze derivanti dalla musica minimalista contemporanea di Steve Reich, dalla circolarità della musica tradizionale africana e dalla musica seriale europea dei primi del '900. L'aspetto compositivo è ridotto al minimo e quasi sempre affidato a un elemento ritmico/melodico sviluppato tramite l'improvvisazione, grazie anche all'ausilio di loop elettronici. In questo modo il suono generale del classico trio pianistico assume caratteri completamente diversi e lontani da quelli fissati dagli storici trii di Bill Evans o di Keith Jarrett, proiettandosi in una musica legata indissolubilmente al presente e al futuro.



UPCOMING RELEASES

Umberto Petrin

UMBERTO PETRIN, con l'album PLASTIK WIND (release settembre 2018), dopo molti anni torna alla formazione del trio con contrabbasso e batteria, avvalendosi di due straordinari musicisti quali Paolino Dalla Porta (contrabbasso) e il francese Patrice Heral (batteria ed elettronica). Dopo due fortunati album in 'piano solo' (l'ultimo, Traces and Ghosts, conquistò anche il riconoscimento di Disco Choc in Francia nel 2014) ed uno più recente in duo con Gianluigi Trovesi, il pianista decide di riprendere un discorso interrotto da tempo. Le composizioni di questa nuova formazione sono tutte originali e proseguono una ricerca che il pianista ha sviluppato in questi ultimi anni, guardando al nuovo linguaggio proveniente da Brooklyn (ricordiamo la sua collaborazione con il sassofonista Tim Berne), alle suggestioni letterarie (American Psycho), alle strutture articolate, al suono 'europeo' che unisce Hindemith, Webern e (sebbene quest'ultimo sia americano) Morton Feldman. Non mancano la cantabilità e l'aspetto riflessivo (l'album è dedicato alla madre del leader, scomparsa recentemente), caratteristiche sempre presenti nella musica di Petrin, in grado di offrire respiro anche alle composizioni più concitate. L'elettronica compare in due brani ed è usata in modo molto sapiente e pertinente. Nella visione del leader c'è comunque l'equivalenza tra gli elementi e questo gustifica la scelta accurata dei partner, preziosi nel costruire una musica che riesce a trasmettere emozione ed entusiasmo.



AVAILABLE NOW

Filippo Cosentino

FILIPPO COSENTINO è laureato in D.A.M.S. oltre ad avere conseguito la laurea presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Il suo debutto nel mondo della musica jazz avviene nel 2011 e dal 2014 tiene concerti regolarmente in Germania, Finlandia, Danimarca, Lituania, Francia, Portogallo, Regno Unito, Svizzera, Stati Uniti d'America, Hong Kong e Macau. La critica nazionale e internazionale ne ha apprezzato le qualità sia come strumentista che come compositore, lodando la poliedricità, l'imprevedibilità, la freschezza e raffinatezza del linguaggio ed una spiccata vena melodica. ANDROMEDA (release giugno 2018) è il nuovo progetto artistico, una riflessione sugli aspetti mitologici e astronomici legati a questa figura che da sempre affascina il chitarrista di origini siculo-calabresi. Legato da sempre alla musica programmatica, Cosentino utilizza due principi compositivi: il primo è basato su melodie chiare, solari, che affondano le radici nella letteratura per chitarra classica, come nella tradizione swing e/o blues; a questo si contrappone un linguaggio basato su frammenti melodici e ritmici che componendosi e scomponendosi contribuiscono a rendere tutto il processo di composizione basato sul continuo dialogo fra queste differenti forme per musica. Nella capacità di far coesistere e dialogare forme apparentemente differenti è da ricercare l'ideale artistico di Cosentino. Nel disco alterna chitarra classica, chitarra archtop jazz e chitarra baritona acustica di cui è fra i pochi interpreti europei; accompagnato da Ekkehard Wölk al pianoorte, Johannes Fink al contrabbasso e Andrea Marcelli alla batteria.



AVAILABLE NOW

Raw Frame

RAW FRAME è un trio jazz-rock di Milano composto da Andrea Bolzoni alla chitarra elettrica, Salvatore Satta al basso elettrico e Daniele Frati alla batteria. Con l'album SIDE SIGHT (Naked Tapes distribuzione Nau Trade) i Raw Frame hanno fatto della purezza del suono la propria cifra distintiva, valorizzando nelle proprie composizioni riff, colori e brevi cellule melodiche, in una continua opera di sottrazione sospinta da un solido interplay. I brani della band, tutti originali, attingono a piene mani dalla lezione del minimalismo e del jazz europeo contemporaneo, alternando temi essenziali e figure ritmiche ripetute a strutture aperte e ampi spazi d'improvvisazione, in cui la chitarra di Bolzoni assume un ruolo preponderante. Dalle semplici progressioni di Retell al ritmo incalzante di Sunny Cloud, l'originale matrice jazzistica della formazione si nutre sempre più di influenze pop e post-rock, esplora le qualità timbriche di ciascuno strumento e prova ad abbandonare le nicchie di genere.



AVAILABLE NOW

Federica Gennai e Filippo Cosentino

Il nuovo progetto discografico di FEDERICA GENNAI e FILIPPO COSENTINO dal titolo COME HELL OR HIGH WATER (Naked Tapes distribuzione Nau Trade) è un percorso sonoro all'interno di un repertorio quasi interamente composto dai due musicisti. La formazione voce e chitarra, consolidata nel corso della storia del jazz, dal blues ad oggi, è qui alla ricerca di nuove sfumature, anche attraverso l'uso dell'elettronica. Una ricerca che unisce le sonorità ed armonie tipiche del mediterraneo create dai molti colori della chitarra di Filippo Cosentino (acustica, elettrica e baritona), alla voce di Federica Gennai che talvolta si fa strumento, talvolta interpreta melodie che attingono dalla tradizione delle musiche dell'area mediterranea, ma anche influenzate dalle atmosfere del jazz europeo. La dimensione compositiva è, per entrambi, un mezzo per esprimere se stessi, il proprio background ed il proprio percorso di vita.



AVAILABLE NOW

Francesco Orio

Laureato in Biotecnologie Industriali e diplomato in pianoforte jazz, ha suonato con Paolino Dalla Porta, Drew Gress, Becca Stevens, David Binney, Stefano Bagnoli.
CAUSALITY CHANCE NEED è l'atteso album di debutto in trio di FRANCESCO ORIO (1988), pianista di forte personalità tra i più innovativi della scena jazz italiana. Considerato l'erede artistico del maestro Giorgio Gaslini, si distingue per il suo eclettismo artistico, la sua tecnica e l'originalità delle sue composizioni.
Francesco Orio va osservato ed ascoltato come un possibile archetipo per comprendere le sue ragioni e il suo intento artistico. Il leitmotiv di 'Causality Chance Need' è la composizione e ricomposizione estemporanea basata su materiale frammentario: un'idea compositiva che guarda sia al singolo brano sia alla totalità e alla complessità della forma. Per questo progetto Francesco Orio ha scelto di essere accompagnato da Fabio Crespiatico al basso elettrico e Davide Bussoleni alla batteria, due giovani musicisti di talento che sanno interpretare la sua idea musicale con eleganza e carattere.



AVAILABLE NOW

Roberto Cecchetto Core Trio

CORE TRIO è il nuovo progetto di Roberto Cecchetto che, insieme a due tra i musicisti più interessanti dell'attuale scena musicale italiana, Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria, realizza con eleganza e maestria una musica libera da inutili formalismi e preconcetti. L'album, LIVE AT CAPE TOWN, inaugura una particolare collana editoriale dedicata ai progetti originali registrati in live session, ideata da Gianni Barone - owner della NAU Records - e Giancarlo Chiodaroli - proprietario del Cape Town Café di Milano - e sponsorizzata dalla Heineken.
Le composizioni originali scritte da Roberto Cecchetto rappresentano per il trio il punto di partenza per solcare orizzonti musicali inesplorati, senza mai dimenticare il passato. E proprio per descrivere questi nuovi scenari, Cecchetto ha voluto accanto a sè Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria, due musicisti di talento e alto spessore creativo. (Foto: Fabio Orlando)



AVAILABLE NOW

Luca Pietropaoli

Luca Pietropaoli, trombettista, bassista e compositore, affronta da anni una ricerca musicale che spazia dal jazz al progressive, alla musica rinascimentale. Attivo in Italia, Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, ha composto colonne sonore e sonorizzazioni di istallazioni di arte contemporanea.
OUTSIDE THE CAVE è un progetto che nasce e si sviluppa in una dimensione totalmente solista. Utilizzando il contrasto tra le sonorità acustiche e quelle elettroniche, sconfinando liberamente tra jazz e minimalismo e ispirandosi a volte a semplici registrazioni ambientali, la musica prende le mosse dalla naturalezza del processo compositivo. Basso, contrabbasso, pianoforte, strumenti etnici, percussioni improvvisate e la manipolazione dei campionamenti tessono le linee armoniche e ritmiche su cui si muove liberamente la tromba, vera voce di questa esperienza emotiva.



media partner