project

Fondata nel 2011 da Gianni Barone, la NAU è un progetto integrato (records, management, pictures, events) dedicato alla musica e alla cultura contemporanea.
La NAU nelle intenzioni del suo fondatore è libera da definizioni e non si colloca all'interno di nessun genere musicale anche se predilige la musica improvvisata e i progetti pluridisciplinari e multiculturali.
L'intenzione è quella di dare un "diverso" punto di vista della cultura musicale e del suo fare quotidiano.

release




NICOLA SERGIO ::: CILEA MON AMOUR
Nicola Sergio piano
Michael Rosen sax soprano
Yuriko Kimura flauto
Stéphane Kerecki contrabbasso
Joe Quitzke batteria
[Release Dicembre 2016]




FRANCESCO ORIO TRIO ::: CAUSALITY CHANCE NEED
Francesco Orio piano
Fabio Crespiatico basso elettrico
Davide Bussoleni batteria
Guest: Umberto Petrin voce
[Release Novembre 2016]




ROBERTO CECCHETTO CORE TRIO ::: LIVE AT CAPE TOWN
Roberto Cecchetto chitarra elettrica
Andrea Lombardini basso elettrico
Phil Mer batteria
[Release Ottobre 2015]




ROSARIO DI ROSA TRIO ::: POP CORN REFLECTIONS
Rosario Di Rosa piano
Paolo Dassi contrabbasso, elettronica
Riccardo Tosi batteria
[Release Marzo 2015]




GABRIELE BUONASORTE ::: FORWARD
Gabriele Buonasorte sassofoni
Angelo Olivieri tromba
Mauro Gavini basso elettrico
Mattia Di Cretico batteria
Guest: Susanne Hahn violoncello
[Release Giugno 2013]




SLANTING DOTS ::: UNFOLD
Luca Perciballi chitarra e live electronics
Alessio Bruno contrabbasso
Gregorio Ferrarese batteria
[Release Novembre 2013]




LUCA PIETROPAOLI ::: OUTSIDE THE CAVE
Luca Pietropaoli tromba, piano, contrabbasso,
basso, elettronica, voce

[Release Febbraio 2014]

nau player












contacts

ABOUT
For any info please contact
nau[at]naurecords.com

PRESS
For all press-related inquiries, please contact
press[at]naurecords.com



© Nau Records is a registered trademark of
NAU MUSIC COMPANY p.iva 07538250965 Milano


CILEA MON AMOUR di NICOLA SERGIO sarà rilasciato a dicembre 2016
Causality Chance Need di Francesco Orio recensito da Paola Parri per PIANOSOLO
NICOLA SERGIO in concerto il 9 Dicembre 2016 al Sunside di Parigi
The Beginning degli ELECTRIC POSH sarà rilasciato a marzo 2017
Stefano Dentice ha recensito Causality Chance Need di Francesco Orio Trio su ITALIA IN JAZZ

UPCOMING RELEASES

Nicola Sergio

Nicola Sergio è laureato in Economia e diplomato in Piano Classico e Jazz. Dal 2008 vive a Parigi dove ha ottenuto il Prix Dem Jazz al CNR. La sua carriera da professionista inizia nel 2010 con l'etichetta discografica olandese CHALLENGE RECORDS INTERNATIONAL, con cui Nicola collabora in esclusiva per la produzione di tre albums che saranno distribuiti in Europa, Stati Uniti, Giappone e Corea.
Con questi tre lavori da leader (2010-2015), il pianista italiano ottiene molti consensi dai più importanti quotidiani francesi (Telerama, Liberation) e dalla critica internazionale (Jazzmag, Jazzmagazine, Jazznews, Piano, Jazzthetic, Ensuitekulturmagazin, Horeindruck, Jazzthing, Netherlans Dagblad, Pianowereld, Jazzit, Musica Jazz, Jazz Convention). Tra i vari riconoscimenti ottenuti: Jazzit Awards 2010 (Italia), Best Piano Trio 2012 (Corea), Must TSF Jazz (Francia) e Best Albums nel 2015 per la rivista Jazzthetik (Germania).
Nel dicembre 2016 la NAU Records rilascia l'album CILEA MON AMOUR registrato nel 2009, rivisitazione in chiave jazz delle principali arie d'opera del compositore italiano Francesco Cilea (1866-1950).
Nicola oggi svolge un'intensa attività concertistica in Francia, Italia, Germania, Belgio, Olanda, Svezia, Spagna e Turchia, collaborando con numerosi musicisti tra cui Stéphane Kercecki, Fabrice Moreau, Joe Quitzke, Jean Charles Richard, Francesco Bearzatti, Javier Girotto, Michel Rosen. Da gennaio 2017 è impegnato a promuovere in Europa il suo quarto album 'Cilea mon amour'.



AVAILABLE NOW

Luca Pietropaoli

Luca Pietropaoli, trombettista, bassista e compositore, affronta da anni una ricerca musicale che spazia dal jazz al progressive, alla musica rinascimentale. Attivo in Italia, Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, ha composto colonne sonore e sonorizzazioni di istallazioni di arte contemporanea.
OUTSIDE THE CAVE è un progetto che nasce e si sviluppa in una dimensione totalmente solista. Utilizzando il contrasto tra le sonorità acustiche e quelle elettroniche, sconfinando liberamente tra jazz e minimalismo e ispirandosi a volte a semplici registrazioni ambientali, la musica prende le mosse dalla naturalezza del processo compositivo. Basso, contrabbasso, pianoforte, strumenti etnici, percussioni improvvisate e la manipolazione dei campionamenti tessono le linee armoniche e ritmiche su cui si muove liberamente la tromba, vera voce di questa esperienza emotiva.



AVAILABLE NOW

Gabriele Buonasorte

L'idea dominante che caratterizza FORWARD il nuovo progetto di Gabriele Buonasorte è quella di raccontare delle storie: di vita e di musica. Il linguaggio scelto da Gabriele è il funk, che viene riletto dalla band in modo originale. Trattato come un medium dove ritmi sincopati e taglienti, corposi e nutriti assoli vengono manipolati e reinventati continuamente. Suoni che si fondono con straordinaria consapevolezza interpretativa e simbiotica tra lui ed i musicisti che compongono il quartetto. Un concerto in grado di appassionare anche gli avventori occasionali grazie ad una grande forza espressiva e ad linguaggio comprensibile.
Il repertorio è costituito da brani originali del leader e del trombettista Angelo Olivieri. Il grande affiatamento della sezione ritmica di questo quartetto, composta da Mattia Di Cretico alla batteria e Mauro Gavini al basso, danno a questa band un sound dinamico e dirompente.



AVAILABLE NOW

Rosario Di Rosa Trio

Il nuovo progetto in trio di Rosario Di Rosa, dal titolo POP CORN REFLECTIONS, inaugura il nuovo sodalizio in esclusiva con la Nau Records. Con questo nuovo lavoro Di Rosa intraprende una direzione musicale lontana dai paradigmi jazzistici delle precedenti produzioni, a favore di una sintesi di influenze derivanti dalla musica minimalista contemporanea di Steve Reich, dalla circolarità della musica tradizionale africana e dalla musica seriale europea dei primi del '900. L'aspetto compositivo è ridotto al minimo e quasi sempre affidato a un elemento ritmico/melodico sviluppato tramite l'improvvisazione, grazie anche all'ausilio di loop elettronici. In questo modo il suono generale del classico trio pianistico assume caratteri completamente diversi e lontani da quelli fissati dagli storici trii di Bill Evans o di Keith Jarrett, proiettandosi in una musica legata indissolubilmente al presente e al futuro.



AVAILABLE NOW

Francesco Orio

Laureato in Biotecnologie Industriali e diplomato in pianoforte jazz, ha suonato con Paolino Dalla Porta, Drew Gress, Becca Stevens, David Binney, Stefano Bagnoli.
CAUSALITY CHANCE NEED è l'atteso album di debutto in trio di FRANCESCO ORIO (1988), pianista di forte personalità tra i più innovativi della scena jazz italiana. Considerato l'erede artistico del maestro Giorgio Gaslini, si distingue per il suo eclettismo artistico, la sua tecnica e l'originalità delle sue composizioni.
Francesco Orio va osservato ed ascoltato come un possibile archetipo per comprendere le sue ragioni e il suo intento artistico. Il leitmotiv di 'Causality Chance Need' è la composizione e ricomposizione estemporanea basata su materiale frammentario: un'idea compositiva che guarda sia al singolo brano sia alla totalità e alla complessità della forma. Per questo progetto Francesco Orio ha scelto di essere accompagnato da Fabio Crespiatico al basso elettrico e Davide Bussoleni alla batteria, due giovani musicisti di talento che sanno interpretare la sua idea musicale con eleganza e carattere.



AVAILABLE NOW

Roberto Cecchetto Core Trio

CORE TRIO è il nuovo progetto di Roberto Cecchetto che, insieme a due tra i musicisti più interessanti dell'attuale scena musicale italiana, Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria, realizza con eleganza e maestria una musica libera da inutili formalismi e preconcetti. L'album, LIVE AT CAPE TOWN, inaugura una particolare collana editoriale dedicata ai progetti originali registrati in live session, ideata da Gianni Barone - owner della NAU Records - e Giancarlo Chiodaroli - proprietario del Cape Town Café di Milano - e sponsorizzata dalla Heineken.
Le composizioni originali scritte da Roberto Cecchetto rappresentano per il trio il punto di partenza per solcare orizzonti musicali inesplorati, senza mai dimenticare il passato. E proprio per descrivere questi nuovi scenari, Cecchetto ha voluto accanto a sè Andrea Lombardini al basso e Phil Mer alla batteria, due musicisti di talento e alto spessore creativo. (Foto: Fabio Orlando)



UPCOMING RELEASES

Electric Posh

Nato nel 2012, il Duo composto da Luca Nostro (chitarra elettrica, electronics & loops) e Luca Pietropaoli (tromba, elettronica), musicisti e compositori raffinati la cui attività artistica è caratterizzata da una costante ricerca musicale tesa alla scoperta di soluzioni formali e stilistiche nuove e al passo coi tempi, si distingue per un suono decisamente tendente al rock ma non per questo privo di rimandi ad un virtuosismo di chiara matrice jazzistica.
Il repertorio di Electric Posh comprende brani originali firmati dal Duo e alcune rivisitazioni di grandi classici che hanno fatto la storia del rock (Pink Floyd e Led Zeppelin).
Luca Nostro, oltre ad avere alle spalle importanti collaborazioni tra Europa e Stati Uniti (New York), attualmente è membro stabile della prestigiosa PMCE (Parco della Musica Contemporanea Ensemble). Luca Pietropaoli, trombettista, bassista e compositore, affronta da anni una ricerca musicale che spazia dal jazz al progressive, alla musica rinascimentale. Attivo in Italia, Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Lussemburgo, ha composto colonne sonore e sonorizzazioni di istallazioni di arte contemporanea. Il loro primo album THE BEGINNING sarà rilasciato dalla NAU Records a marzo del 2017.



AVAILABLE NOW

Slanting Dots

Il trio si forma nel 2007 grazie alla comune frequentazione dei suoi partecipanti ai laboratori didattici del Conservatorio A. Boito di Parma. Da subito la formazione si è orientata verso la costruzione di un suono personale, veicolo di una visione musicale capace di riflettere la contemporaneità e le sue incredibili contraddizioni. Perciballi e i suoi compagni di viaggio guardano alla musica come un grande serbatoio creativo, da cui attingere senza preoccupazioni di stile o genere. Il jazz è solo una base da cui trarre procedimenti formali che possono essere contaminati dalle conquiste della musica classica contemporanea o da dirompenti sonorità di matrice rock. L'elettronica, largamente utilizzata da tutti e tre i musicisti, permette di ampliare la tavolozza timbrica del trio, che spazia tra sonorità jazzistiche e suggestioni sinfoniche, tra caustiche distorsioni e delicate improvvisazioni timbriche. Questo approccio crea un mondo sonoro inedito dove la libertà dell'improvvisazione convive con il rigore della scrittura.
Nel 2013 la NAU Records ha pubblicato il loro debutto discografico UNFOLD, disco che ha permesso al trio di mostrare la propria originale proposta in numerosi contesti in Italia ed all'estero.



media partner